Nominato il comitato tecnico scientifico riferimento della Associazione Florovivaisti Italiani

16 Gen 2024

Si completa la rosa degli esperti di riferimento per l'Associazione

Nel corso del Consiglio Direttivo del 13 dicembre, l’associazione Florovivaisti Italiani ha nominato i componenti del comitato tecnico scientifico che supporterà le attività dell’Associazione riferimento per il settore florovivaistico nazionale.

I ricercatori ed esperti, che già in passato hanno collaborato nelle iniziative e approfondimenti dell’Associazione, si occupano di diverse discipline: dalle questioni fiscali e normative alla divulgazione scientifica, alla ricerca in ambito genetico e sulle nuove tecnologie. Agli esperti sarà affidato il compito di dare il proprio contributo, di merito, per lo sviluppo del settore Florovivaistico Nazionale.

Per il Presidente dei Florovivaisti Italiani, Aldo Alberto, con la nomina del gruppo di esperti si completa un assetto dirimente per l’azione dell’Associazione, che fonda le proprie basi non solo sulla rappresentanza di tante aziende e professionalità del settore ma ora, pienamente, sulla competenza e autorevolezza di personalità di rilievo, riconosciute e stimate nell’ambito del settore. Siamo soddisfatti – ha concluso il Presidente – di poter finalmente concretizzare i diversi rapporti di collaborazione che ci hanno supportato in questi anni e di poter rendere noti i volti e le professionalità che hanno contribuito alla crescita dell’Associazione. Ci auguriamo che, grazie al rafforzamento di questa collaborazione, l’azione dell’Associazione possa continuare a crescere e a contribuire efficacemente all’affermazione del ruolo e della funzione del florovivaista e del settore florovivaistico all’interno del settore agricolo ed anche nell’economia del Paese.

La rosa di esperti del comitato tecnico scientifico Florovivaisti Italiani:

Massimo Bagnoli, Responsabile Ufficio fiscale e Coordinatore dell’Area tecnico-normativa di Cia – Agricoltori Italiani. Consigliere delegato di ESCo Agroenergetica, società partecipata da Cia e AIEL che opera nel settore delle energie da fonti rinnovabili, con competenze nell’ambito della consulenza energetica. Vice Presidente della Fondazione Tosoni per gli studi giuridici e fiscali in agricoltura, componente la Commissione di Esperti nominata dal Vice Ministro dell’Economia e Finanze, On. Porf. Maurizio Leo, per l’attuazione della Delega Fiscale.

Renato Ferretti, già Dirigente della Provincia di Pistoia. Direttore Editoriale di Linea Verde e Direttore responsabile di AF. Vice Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali (CONAF). Esperto in florovivaismo, progettazione del verde, pianificazione territoriale e del paesaggio, estimo, consulenza e curatela aziendale. Progettista del Piano Territoriale di Coordinamento della Provincia di Pistoia, del Piano Strutturale del Comune di Abetone (2012) e del Piano Impianti e Piste da sci della Montagna Pistoiese (2014), del Roseto d’Europa (Pistoia 2006), del parco-frutteto a Lignana (VC) (2020), del Giardino di Biscolla (Massa e Cozzile 2020), del piano di forestazione del Consorzio di Bonifica Toscana Nord (2021) e del progetto di riqualificazione del verde del Comune di Coniolo (2022). Ideatore e curatore di Vestire il Paesaggio dal 2005 al 2019. Membro di giurie internazionali (Euroflora, Floralie di Nantes e Gand, Flormart e Myplant). Coordinatore Tecnico del Distretto Rurale Vivaistico Ornamentale di Pistoia dal 2004 al 2015, nonché curatore del progetto di Distretto (2004). Relatore in numerosi convegni in Italia ed in Europa ed autore di alcuni libri fra cui “Il Manuale del Florovivaista”, “Coltivazione in Contenitore” e “Gli Arboreti”.

Concetta Licciardello, Primo Ricercatore (AGR07) presso il CREA Centro di Ricerca Olivicoltura Frutticoltura Agrumicoltura di Acireale (Catania). Laureata in Scienze Biologiche nel 2003, si occupa dello studio del DNA (genoma) e dell’RNA (trascrittoma) degli agrumi, indirizzato principalmente alla individuazione dei geni responsabili del controllo di caratteri di qualità del frutto.

Daria Orfeo, Direttore di AIPSA Associazione italiana produttori di substrati di coltivazione e ammendanti, componente della Commissione Fertilizzanti – UNI/CT406 di Unichim e coordinatore Gruppo di lavoro GL02 – Ammendanti e substrati di coltivazione. Componente, in qualità di esperto, del gruppo di lavoro prove interlaboratorio prodotti fertilizzanti e ammendanti di Unichim.

Giovanni Minuto, direttore generale del Centro di Sperimentazione e Assistenza Agricola (CeRSAA) di Albenga, azienda speciale della Camera di Commercio Riviere di Liguria, Svolge da oltre 30 anni attività di ricerca e trasferimento tecnologico in agricoltura con numerose esperienze all’estero. Guida un gruppo di ricerca e divulgazione composto da diciannove tecnici, specialisti di difesa delle colture e innovazione tecnologica e 20 collaboratori esterni alla struttura. Ha collaborato alla realizzazione di oltre 300 pubblicazioni scientifiche e tecniche. Ha coordinato o partecipato ad oltre 100 progetti regionali, nazionali ed europei, sviluppati all’interno di un ampio partenariato su tematiche di difesa e allevamento delle colture, qualità delle produzioni e innovazioni di processo e di prodotto per le produzioni ortoflorovivaistiche e frutticole.

Giampaolo Grassi Laurea in Scienze Agrarie, a Bologna. Ha lavorato nel gruppo di Fitopatologia coinvolto principalmente nello studio delle malattie di colture industriali come: pomodoro, patata, barbabietola da zucchero e legumi. Dal 1994, per la prima volta, affronta lo studio della canapa industriale e in particolare si occupa dello studio dei cannabinoidi e della loro rilevazione mediante analisi chimica, prove sierologiche e colorimetriche. Nel 2000, ha avviato la selezione della Cannabis e ha ottenuto tre nuove varietà di canapa industriale monoiche, le prime selezionate nel nostro ambiente. Contribuisce alla selezione di varietà e consente di registrare all’Ufficio europeo (CPVO), diverse varietà utilizzate per la produzione di seme e fibra. È stato impegnato in vari programmi europei e in alcuni programmi regionali che avevano come argomento principale la valutazione dei prodotti di canapa adatti per uso medico, alimentare o uso alternativo per applicazioni tessili e industriali. Il suo istituto è l’unico centro di ricerca in Italia che ha le autorizzazioni del Ministero della Salute a produrre Cannabis a media e alta concentrazione di cannabinoidi psicotropi, per scopi di ricerca e seleziona i genotipi di Cannabis con elevata concentrazione di composti con proprietà biologiche e terapeutiche come THC e CBD, ora impiegate dallo Stato per produrre cannabis medicinale. Nel 2020 per pensionamento interrompe il rapporto di lavoro col CREA e avvia un’attività privata denominata Canvasalus s.r.l. che ha per principale interesse la consulenza sulla canapa e lo sviluppo di nuove varietà destinate al settore farmaceutico, alimentare e industriale.

Presentazione del Comitato Tecnico Scientifico

Condividi

Comitato Tecnico Scientifico Competenze Divulgazione Esperti florovivaismo Ricerca Sviluppo

Copyright © 2019 Associazione Florovivaisti Italiani, All Rights Reserved. cf: 96412290585 - Made with ❤︎ by iBlend